sabato 9 dicembre 2017

LAVORO ED AUTOMAZIONE. R. CICCARELLI, Antonio Casilli: «I robot non rubano il lavoro. Siamo noi il cuore dell’algoritmo», IL MANIFESTO, 9 dicembre 2017

Antonio Casilli, professore alla Télécom ParisTech, è considerato uno dei maggiori esperti di capitalismo delle piattaforme. È noto per le ricerche pionieristiche sul «lavoro digitale» che rovesciano il senso comune apocalittico secondo il quale il lavoro è finito a causa dell’automazione. «Siamo noi a formare i robot con il nostro lavoro – sostiene – Produciamo i criteri sulla base dei quali operano. E poi li educhiamo ad apprendere come migliorare. Il problema non è che i robot ci rubano il lavoro, noi continuiamo a lavorare sempre di più e le piattaforme frammentano e rendono invisibile il lavoro necessario per fare funzionare gli algoritmi».

RICORRENZE. LEGGI SUL LAVORO. LEGGE ANSELMI. 9 DICEMBRE 1977: approvata la parità tra uomini e donne sul lavoro

Il Parlamento italiano approva la legge n.903 sulla parità di trattamento tra uomini e donne in materia di lavoro. Meglio nota come “legge Anselmi”, la legge vieta ogni discriminazione di genere per l’accesso a qualsiasi tipologia di lavoro. Ministro del lavoro è la democristiana Tina Anselmi, prima donna ministro della Repubblica nel 1976

ECONOMIA CIRCOLARE. REALFONZO, COPPOLA, Economia circolare? Ci salverà il cemento, LA STAMPA, 9 dicembre 2017

opinione pubblica internazionale riconosce l’eccellenza italiana nei settori della moda, del cibo e del vino, del biomedicale, ritenuti gli Ambasciatori del “Made in Italy” nel mondo. Non tutti sanno, invece, che al nostro Paese appartiene anche un altro primato: quello di essere stato il primo a pensare a un’industria delle costruzioni e, in particolare, dei materiali a base cementizia con un ridotto impatto ambientale ed environmentally friendly anticipando di 50-60 anni l’adozione di una Circular Economy favorendo la riduzione del consumo di energia per la produzione degli ingredienti, il controllo delle emissioni di inquinanti e la riduzione del consumo di risorse naturali non rinnovabili.  

venerdì 8 dicembre 2017

SCHIAVI DEL CONSUMISMO. UN SAGGIO DI F. TRENTMANN. I. THOMSON, Empire of Things: How We Became a World of Consumers by Frank Trentmann review – buying into the material world, THE GUARDIAN, 9 febbraio 2016

G Ballard’s last published novel, Kingdom Come, unfolds in a fictional London suburb called Brooklands, where a vast shopping mall fosters a bovine social docility. In the book’s wayward conceit, consumerism is a totalitarian device used to control people and their artificial wants. Fired up by dreams of wealth, Brooklanders indulge in Black Friday-style bargain hunting in their local Metro-Centre.